martedì 1 aprile 2014

Collaborazione Sprout: C'era una volta una Matita

Buonasera dolcissime e buona cena...appuntamento serale con voi, da ieri sono iniziati i lavori in casa mia e c'è polvere dappertutto, un casino di disordine e tanto ancora da fare...per fortuna c'è la mia stanzetta lontana dal marasma dove, in compagnia del mio pappagallino Tonino, voglio farvi compagnia stasera e raccontarvi una storia...c'era una volta una matita forte e fiera di poter essere utile. Viveva in una casa dove era sempre indaffarata ad aiutare i suoi padroni...il piccolo Gianni amava scarabocchiare e sceglieva sempre lei come compagna di giochi, poi c'era Enrico, il papà di Gianni che faceva il fumettista e come potete ben capire, avere una buona matita era il suo pane quotidiano, infine c'era la signora Aurora che nel tempo libero amava trastullarsi con i cruciverba e guai a chi le prendeva la matita...Insomma, questa matita era indispensabile per questa famiglia e credeva che lo sarebbe stato per sempre. Un giorno, mentre la matita stava dormendo, sentì ridacchiare alcune penne e si mise all'ascolto...parlavano di un posto maledetto dove andavano a finire tutte le matite consumate, era un buco profondo e cupo e tutti quelli che ci erano andati non avevano fatto più ritorno...la matita iniziò a rabbrividire, i suoi sogni di vivere per sempre in quella casa iniziarono ad affievolirsi e già immaginava quel triste giorno in cui avrebbe dovuto dire addio ai suoi cari padroni e prendere la via del non ritorno. Tra un pensiero e l'altro, si riaddormentò e fece un sogno strano...sognò di trovarsi in un grande giardino, tutto ricoperto di piante e vegetazione, al centro vi era un grande trono e con occhi amorevoli, c'era Madre Natura che la fissava. Lei si avvicinò un po' imbarazzata e impaurita e le chiese chi fosse e cosa volesse. Madre Natura le rivelò un grande mistero...una volta diventata mozzicone, non sarebbe andata nel posto maledetto dove tutto è silenzio e malinconia, sarebbe diventata una pianta bellissima da amare e da rispettare. La matita piangeva dalla gioia, per lei era un grande onore e anche un modo per essere utile ai suoi padroni, che l'avrebbero vista sotto un altro aspetto, non più un inutile mozzicone, ma una portatrice di vita e di luce! Vi è piaciuta la storia? ammetto di averla inventata tutta, tranne per la matita che esiste davvero e che stasera ho il piacere di presentarvi ^_^  

Sinceramente la trovo davvero una genialata poter trasformare una semplice matita in un progetto divertente ed educativo, anche io ho tantissimi mozziconi di matita ed è tanto triste vederli dimenticati in un cassetto memore del tempo che fu...Vi confesso che non vedo l'ora di poter piantare la mia matita al basilico, di solito io non ho uno spiccato pollice verde, ma questa volta prometto di metterci tutto l'impegno e la passione perchè ci tengo anche a mostrarvi una foto di quello che crescerà. Ci risentiamo presto e buona serata...mi raccomando fateci un pensierino perchè queste matite costano davvero pochissimo e hanno una duplice utilità...

ecco il link del sito: http://www.plantyourpencil.com/ 

17 commenti:

  1. Ciao, mi incuriosisce da matti questa cosa.... :D grazie per la condivisione.

    RispondiElimina
  2. Stupenda questa cosa...A parte io le matite le perdo prima che diventino mozziconi...

    RispondiElimina
  3. Hai ragione un articolo originalissimo ecologico e pratico per ridare vita alle matite ridotte all'osso! Complimenti per la favola spiritosa e scorrevole

    RispondiElimina
  4. Una delle migliri idee di sempre!
    Grazie a te per la visita.

    RispondiElimina
  5. Il distributore italiano del marchio Sprout si chiama GRIN.
    Visitate il sito www.igrin.it e scoprite tutte le 11 varietà di PiantaMatita disponibili!!
    Grazie.

    RispondiElimina
  6. ..Ciao Concy!!! leggerti ogni volta è come entrare in una favola..che fantastica idea che è questa idea..sarà che poi io ne consumo davvero tantissime e mi piacerebbe proprio poterla provare..simpatica anche per i bimbi ...chissà come crescerà la tua piantina di basilico!!! buona giornata tesoro!!!

    RispondiElimina
  7. dai, ma che figata! E poi così lo spreco va proprio a farsi benedire :D

    RispondiElimina
  8. anche io le ho e non vedo l ora di vedere la piantina nascere!
    ciao se vi va passate da me!kiss

    RispondiElimina
  9. Che carina. L'avevo vista anche in un altro blog e mi ha incuriosita molto. Aspetto anch'io di vedere la piantina :)

    RispondiElimina
  10. Wow che bella!!!
    Grazie per la tua recensione ...

    RispondiElimina
  11. Ma che cosa simpatica!!
    cremaelimone.

    RispondiElimina
  12. Mi piace molto il tuo blog,grazie per il commento sul mio ...mi sono iscritta anche io con molto piacere al tuo blog :)

    RispondiElimina
  13. Beh innanzitutto complimenti per la fantasia per inventare la storia e poi questa matita è un'idea semplicemente geniale, mi piace ^^

    RispondiElimina
  14. simpaticissima :D
    Annalisa
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    http://provarepercomprare.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/ProvarePerComprare

    RispondiElimina
  15. Che favola tenerissima... e poi le storie a lieto fine son sempre ben volute! ^_^
    Aspetto di vedere la piantina allora... e tanti saluti alla tua dolce compagna matitina... sciao!
    Jenny

    RispondiElimina